Partner

ASTER - core partner

ASTER è la società consortile tra la Regione Emilia-Romagna, le Università, gli Enti pubblici di ricerca CNR, ENEA e il sistema regionale delle Camere di Commercio che, in partnership con le associazioni imprenditoriali, promuove l’innovazione del sistema produttivo attraverso la collaborazione tra ricerca e impresa, lo sviluppo di strutture e servizi per la ricerca industriale e strategica e la valorizzazione del capitale umano impegnato in questi ambiti. Coordina la Rete Alta Tecnologia dell’Emilia-Romagna, costituita da 89 laboratori di ricerca e centri per l’innovazione e organizzata in Piattaforme Tematiche che operano su aree d’interesse prioritarie il sistema produttivo regionale: alta tecnologia meccanica, ambiente, sviluppo sostenibile ed energia, agroalimentare, edilizia e materiali da costruzione, scienze della vita e della salute, tecnologie dell'informazione e della comunicazione.
ASTER è membro della Climate-KIC dal 2010, core partner dal 2013 e ne promuove le attività a livello regionale e nazionale.

AESS

L'Agenzia per l'Energia e lo Sviluppo Sostenibile di Modena è nata nel 1999 nell'ambito del Programma Europeo SAVE e su iniziativa del Comune di Modena. AESS fornisce servizi ad enti pubblici, imprese e privati nel settore del risparmio, dell'efficienza energetica e dello sviluppo di fonti energetiche rinnovabili. AESS è partner di diversi progetti europei in ambito energetico. AESS tramite il Laboratorio di Domotica é punto di riferimento per iniziative sulla sostenibilità in architettura e urbanistica. Principali attività: promozione di impianti ad energie rinnovabili negli edifici pubblici; formazione destinata a tecnici ed operatori nel settore energetico; supporto tecnico nell'elaborazione di gare per la fornitura di servizi energia; supporto nell'attività di pianificazione energetica del territorio; certificazione energetica degli edifici; commercializzazione certificati bianchi

Agromet

 

ARPA

Arpae, Agenzia Regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia dell’Emilia-Romagna, ha come propri obiettivi il monitoraggio dell'ambiente, il controllo e la vigilanza del territorio e delle attività antropiche, il supporto tecnico nella valutazione dell'impatto ambientale di piani e progetti, la realizzazione e gestione del Sistema informativo regionale sull'ambiente. Arpae ha inoltre un ruolo chiave nell’osservazione, previsione e ricerca e sviluppo in campo meteorologico e climatologico.

BBS – Bologna Business School

CCPB

CCPB opera come organismo di certificazione e controllo dei prodotti agroalimentari e no food nel settore della produzione biologica e in quella eco-compatibile ed eco-sostenibile.
CCPB è in possesso di tutti gli accreditamenti e autorizzazioni nazionali e internazionali, tra i quali quelli del Ministero dell'Agricoltura per la conformità alle norma europea Reg CE 834/07 sull'agricoltura biologica e l'accreditamento secondo la Norma UNI CEI EN 45011, e gli accreditamenti di ACCREDIA e IOAS.
CCPB inoltre offre certificazioni di prodotto agroalimentare che garantiscono l'integrazione tra input naturali e una riduzione dell'immissione di sostanze chimiche: Globalgap, Produzione Integrata e Rintracciabilità nel settore agroalimentare e prodotti e vini tipici. Nell'ambito della sostenibilità CCPB propone più schemi di valutazione delle performance ambientali di prodotto. Nel comparto no food CCPB è attivo nel settore della cosmesi e della detergenza e nel tessile.

CMCC

Il Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC) è un ente di ricerca no-profit fondato nel 2005 con il supporto finanziario del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR), del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio (MATT), del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali (MIPAF) e del Ministero delle Finanze (MEF), grazie al finanziamento del Fondo Integrativo Speciale della Ricerca (FISR), nell'ambito del Programma Strategico Nazionale della ricerca. Nato con l'obiettivo principale di realizzare in Italia un Centro di eccellenza sullo studio integrato di temi riguardanti i cambiamenti climatici, il CMCC rappresenta, a livello nazionale e internazionale, un punto di riferimento istituzionale per decisori pubblici, istituzioni, aziende pubbliche e private che hanno bisogno di supporto tecnico-scientifico.

CNR-IBIMET

IBIMET (Istituto di Biometeorologia) è parte del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) ed ha sedi a Bologna, Firenze, Sassari e Roma. Le principali tematiche di cui si occupa riguardano le interazioni fra meteorologia/climatologia e le attività biologiche, l'uso sostenibile del suolo e delle acque e gli effetti dei cambiamenti climatici su sistemi naturali e antropizzati. IBIMET studia e sviluppa tecnologie e soluzioni innovative per un uso più efficiente delle risorse naturali in ambito agricolo, sfruttando anche le competenze acquisite nell'ambito della geomatica e ICT. L'Istituto ospita l'unico Centro Regionale di Training riconosciuto dell'Organizzazione Mondiale di Meteorologia per la Regione VI (Europa), con la capacità di supporto diretto e remoto per la Regione I (Africa).

Comune di Bologna

Il Comune di Bologna è attivo da molti anni sui temi dell'energia e dell'adattamento ai cambiamenti climatici ed ha adottato una serie di misure efficaci nel prevenire le isole di calore, gestire le risorse idriche e migliorare la sicurezza del territorio.
Il Comune sta implementando il proprio Piano di Adattamento ai Cambiamenti Climatici nell'ambito del progetto di LIFE+ BlueAP. Il concetto di resilienza è stato adottato come elemento guida per i progetti di rinnovamento della città attraverso misure che - in modo integrato - migliorano le risposte della città agli impatti dei cambiamenti climatici. Nel giugno 2014 il Consiglio Comunale di Bologna ha approvato l'adesione all'iniziativa europea Mayors Adapt, impegnandosi a contribuire agli obiettivi generali della Strategia di Adattamento dell'UE.

DEDAGROUP Public Services

Dedagroup Public Services è uno dei più importanti attori dell'Information Technology "Made in Italy" con headquarter a Trento e un fatturato di 230 milioni di Euro. La sua identità di software vendor combinata alle competenze di system integration e digital design posiziona Dedagroup come interlocutore naturale nello sviluppo dell’innovazione digitale di Aziende, Enti pubblici e Istituti finanziari.
Dedagroup sviluppa percorsi di innovazione per e con i clienti, perché possano rimanere innovativi nel tempo cogliendo le straordinarie opportunità di crescita e di sviluppo che la Trasformazione Digitale offre alla società del Terzo Millennio. La stretta connessione fra Dedagroup e le regioni e i comuni, con la conoscenza dei loro sistemi di dati, costituiscono un patrimonio unico per creare delle collaborazioni che portano allo sviluppo di prodotti innovativi.

ENEA

 

Fondazione Alma Mater

Fondazione Edmund Mach

 

GreenApes

HIT – Hub Innovazione Trentino

MEEO

Meteorological and Environmental Earth Observation - MEEO S.r.l è un’ azienda privata focalizzata nell’ implementazione e nello sviluppo di prodotti e servizi basati su dati da Telerilevamento del sistema Atmosfera-Terra.
Dal 2006 MEEO è partner consolidato dell’ Agenzia Spaziale Europea – ESA ed è affiliata alla Climate-KIC dal 2011, attualmente coinvolta nello svolgimento del progetto “Wat-Ener-Cast” che si rivolge ad operatori nell’ambito energetico e idrico, per fornire servizi ad hoc, personalizzati partendo dalle previsioni a breve termine offerte da agenzie quali i centri meteorologici nazionali.
Le principali competenze offerte riguardano: l’implementazione di strumenti per il processamento di dati Ambientali Tele rilevati (come il sistema Muti-Sensor Evolution Analysis – MEA per la gestione e l’analisi multi-temporale dei dati,  l’implementazione di Climate Data Services, Image Information Mining, integrazione di dati satellitari e a terra, applicazioni di Change Detection, sviluppo e implementazione di applicazioni WebGIS, Standardizzazione di processi e archiviazione dei dati (OGC, INSPIRE).

NIER Ingegneria

 

Nomisma Energia

 

PROAMBIENTE

Proambiente è un consorzio costituito da enti pubblici (CNR di Bologna e Università di Ferrara) e soggetti privati (10 piccole/medie imprese che hanno sede nella Regione Emilia-Romagna), che ha come obiettivo principale quello di effettuare attività di trasferimento tecnologico relativamente alle tematiche ambientali.
In particolare, l’attività del consorzio si focalizza sul controllo e sul rimedio ambientale nelle componenti aria, acqua, suolo, beni culturali e attività antropiche.
Tali azioni vengono sviluppate attraverso l'offerta di servizi avanzati e innovativi, nonchè mediante la realizzazione di nuovi sensori, strumenti e piattaforme per il monitoraggio e l'analisi ambientale

RES ITALIA

 

UNIVERSITÀ DI BOLOGNA - Alma Mater Studiorum

L'Università di Bologna è una istituzione leader in Europa nel campo della ricerca e dell’istruzione e una più grandi  grandi università in Italia.  Comprende 33 dipartimenti, 7 Centri Interdipartimentali di Ricerca Industriale (CIRI) e circa 85.000 studenti. Dentro l'Università di Bologna le principali attività della Climate-KIC sono state fatte dal CIRI Energia Ambiente e CIRI Costruzioni
L'Università ha creato nel 2014 il gruppo di ricerca integrato 'Alma low Carbon’: il punto di ingresso per nuove iniziative e partenariato in materia di efficienza energetica, energia low carbon competitiva; rifiuti ed economia circolare; Acqua; Aspetti sociali, ambientali ed economici del sistema energetico

URBAN CENTER BOLOGNA

Urban Center Bologna (UCB) è un'organizzazione nata per accelerare la trasformazione di Bologna in una città più vivibile, sostenibile e resiliente. Negli ultimi anni il Centro è stato impegnato nella promozione e protezione del contesto bolognese: il suo ambiente, la sua vitalità economica e culturale e, soprattutto, la sua multiculturalità. UCB deve essere considerato anche il luogo in cui i cittadini possono recarsi per conoscere meglio le politiche urbane e i progetti in atto, nonché discutere della trasformazione urbana di Bologna, e dell'area metropolitana. UCB ospita regolarmente mostre, workshop internazionali, eventi, seminari e laboratori. Urban Center Bologna è gestito da un Comitato composto da alcuni tra gli enti e le istituzioni maggiormente coinvolti nelle trasformazioni della città e del territorio, nonché nella definizione e nella promozione del “sistema Bologna".
A chi si rivolge: