C40, in collaborazione con CLIMATE-KIC, lanciano la competizione mondiale “REINVENTING CITIES”

Milano pronta a partecipare!

C40 promuove in collaborazione con Climate-KIC il progetto “Reinventing Cities,”, una vera e propria competizione che intende recuperare le aree e gli immobili inutilizzate o in stato di degrado di oltre 15 metropoli nel mondo, per rigenerarle (dal punto di vista strutturale e ambientale) e trasformarle in “fari” della resilienza e della sostenibilità. L’obiettivo è quello di azzerare le emissioni di CO2 prodotte dagli ecosistemi urbani attraverso la riqualificazione, la mobilità sostenibile, l’efficientamento energetico, l’inclusione sociale. 

Per partecipare, le città dovranno sottoscrivere un Memorandum of Understanding (MoU): un documento programmatico di adesione, da parte dell’Amministrazione comunale che si impegna a raggiungere gli  obiettivi fissati. Le città dovranno inoltre accettare il Regolamento recante criteri e contenuti comuni, nonché redigere le specifiche schede tecniche, aventi ad oggetto, per ciascuna area oggetto disponibile, la specifica disciplina urbanistica ed edilizia di riferimento, nonché i criteri per la vendita.

Le proposte verranno selezionate, in via prioritaria, per la loro sostenibilità ambientale e saranno valutate rispetto alla complessità dei contenuti progettuali, all’interdisciplinarietà del team proponente, alla rispondenza ai 10 criteri di massima indicati e che si ispirano in via generale al principio “CarbonZero”.

La partecipazione al Programma “Reinventing Cities” consente di intercettare investitori e team progettuali di rilievo internazionale, non raggiungibili mediante i tradizionali canali di evidenza pubblica. Il Comune di Milano ha già sottoscritto il primo Memorandum of Understanding (9 settembre 2013), individuando quattro aree attualmente inutilizzate o sottoutilizzate: 

  • via Serio 
  • via Doria 
  • viale Monza (ex Mercato Gorla) 
  • via Fetonte (ex scuderie De Montel) 

Ciascuna delle aree è suscettibile di alienazione a seguito dell’inserimento nel Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni Immobiliari del Comune di Milano. L’Amministrazione ha inoltre destinato alcuni siti all’interno dello scalo dismesso di Greco-Breda, in forza di un accordo di programma relativo alla riqualificazione degli Scali ferroviari siglato con Ferrovie dello Stato Italiane SpA , e FS Sistemi Urbani SRL. 

Maggiori informazioni: http://www.c40.org/programmes/reinventing_cities

 

Data: 
Thursday, November 16, 2017