Startup the World!

Il prossimo 30 novembre a Slush (Helsinki) saranno 30 le start up del Programma Accelerator promosso da Climate-KIC ospiti nell’area dedicata a Climate-KIC. Slush è l’evento mondiale che celebra gli startupper del futuro in un’atmosfera scintillante, un mix tra il festival Burning Man, le TED conference e i concerti rock.

Climate-KIC organizza, in qualità di Key Partner, un side event, una vera e propria “Climate Impact Battle”: 90 minuti durante i quali le 30 start up europee selezionate per l’alto contenuto #cleantech e #greentech si sfideranno a colpi di pitch per aggiudicarsi il bottino (50.000 euro al primo classificato e 25.000 euro al secondo) e portare la propria company a un livello successivo di sviluppo.

Tra queste 30 startup europee, 2 start up sono italiane: Cubbit ed Enerpaper. La prima ha sede a Bologna, ha seguito i percorsi per la nuova imprenditorialità offerti da Aster e offre cloud storage gratuito, distribuito, abbattendo i costi delle infrastrutture, risparmiando I’equivalente del consumo annuo medio di una lavatrice per ogni TB. La seconda, torinese, ha messo a punto un materiale isolante, costituito da cellulosa stabilizzata che, attraverso un particolare processo produttivo, crea una barriera termo-acustica contro la dispersione degli edifici, sfruttando le proprietà naturali della cellulosa stessa.

Ma c’è di più: Cubbit ed Enerpaper sono state selezionate per partecipare alla 100 Pitching Competition di Slush e vincere il primo premio è di 500.000 euro, insieme ad altre 6 startup provenienti dallo stesso Programma Accelerator di Climate-KIC - Aeropowder (UK); SmartWrapr (DK); Aqua Robur (SE); Vultus (SE); Adaptive Balancing Power (DE); Thermal Recycling of Composites (ES). A queste si aggiunge ioncell.fi, un progetto di ricerca e spin-out dell’Università di Aalto, partner di Climate-KIC.

 

A chi si rivolge: 
Data: 
Tuesday, November 21, 2017